Loader
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Il Biogas

Il biogas fa parte delle fonti alternative più diffuse nell'ambito della produzione di energia elettrica e calorica rinnovabile.

Il Biogas

Cos’è il Biogas

Il biogas fa parte delle fonti alternative più diffuse nell’ambito della produzione di energia elettrica e calorica rinnovabile. Questo gas naturale è frutto della fermentazione di differenti tipologie di gas, di diversa origine. La parte più rilevante è costituita da metano e anidride carbonica, cui vanno ad aggiungersi ammoniaca e idrogeno solforato. È il risultato del naturale processo di fermentazione batterica in assenza di ossigeno di residui organici di vegetali in stato di decomposizione, carcasse in putrefazione e rifiuti in genere. Non a caso questo gas è nato per dare valore agli scarti industriali e animali.

Sono numerosi i settori che, quotidianamente, producono scarti; dalle deiezioni (solide o liquide che siano) dello zootecnico, agli scarti della lavorazione e trasformazione dei prodotti agricoli (o di origine animale) del settore agroindustriale, dai residui delle potature a quelli colturali, fino alla frazione organica dei rifiuti solidi organici.

Vantaggi

Ti stai chiedendo quali siano i vantaggi derivanti dall’impiego di questo gas naturale? Sicuramente uno dei suoi punti di forza è il fatto di evitare la produzione “ex novo” di anidride carbonica; cosa che avviene, invece, nel caso dei combustibili fossili. La combustione genera unicamente la quantità di anidride carbonica assunta indirettamente dagli animali e fissata dalle piante. Allo stesso tempo, utilizzandolo si ridurrà l’emissione di gas metano prodotto dalle carcasse decomposte degli animali.

Ma i vantaggi non finiscono qui. È sufficiente pensare che per produrlo si ricorre a materiali di “scarto”, e ci si ritrova con un combustibile di ottima qualità “in loco”. Così facendo si recuperano rifiuti che, altrimenti, dovrebbero essere sottoposti a opportuno trattamento, con conseguenze  negative sull’ambiente. Il minore impatto ambientale è garantito anche dal mancato approvvigionamento, e conseguente distribuzione, dei combustibili fossili tradizionali. Altra caratteristica positiva è la possibilità di impiegare la biomassa residua come fertilizzante. Viene infine ridotta la diffusione libera del metano derivante dalla decomposizione animale e vegetale.

Gli impianti

Perché questo gas possa assicurare un buon rendimento, sia dal punto di vista energetico che economico, è fondamentale dotarsi di strutture realizzate ad hoc in grado di evitare possibili fuoriuscite. Per riuscire a trasformarsi in energia, il gas deve essere prima captato, poi accumulato e quindi bruciato in sicurezza. In diversi casi sono previste tecnologie che fanno uso di batteri all’interno di appositi “fermentatori”. In seguito è un cogeneratore, grazie ad appositi motori e turbine a vapore, a convertire il gas in energia elettrica e calore.

Se sei interessato a questo argomento, e desideri saperne di più, Rariplast sarà il tuo punto di riferimento. L’azienda tra le sue molteplici attività, è impegnata nella realizzazione di impianti per il recupero del gas naturale trattato nelle precedenti righe. Rariplast si occupa anche del convogliamento mediante condotte, componenti e impianti in PEAD, ai quali vanno ad aggiungersi serbatoi e pozzetti realizzati in base alle specifiche necessità del singolo cliente.

Contattaci telefonicamente oppure, in alternativa, compila il form online per richiedere maggiori informazioni o ottenere un preventivo.

dettaglio-pozzetto)
bb494f01-64da-4815-b6dd-e1f894341565

Contattaci per un preventivo e saremo lieti di studiare assieme il progetto su misura!

    Informativa Privacy *
    Letto e compreso
    Attività di Marketing *
    do il consensonon do il consenso