Nuove realizzazioni: sistema fognario di Venezia

Rinnovo del sistema fognario veneziano, per adeguarlo ai sistemi depurativi moderni

Da un pò di tempo stiamo lavorando ad un progetto molto interessante che riguarda la città più famosa nel mondo, dotata di un particolarissimo sistema fognario costituito da una rete di cunicoli in muratura denominati "gatoli". Questa rete di collettori, che risale al Cinquecento, viene utilizzata per raccogliere le acque usate e meteoriche, per farle, poi, defluire nei rii veneziani o nella laguna. Solo la parte di più recente edificazione presenta una rete fognaria più moderna, la parte più antica con i gatoli, necessita di essere ammodernata per adeguarla agli standard depurativi moderni.

Per far ciò è stato redatto un progetto di rinnovo della fognatura che prevede interventi più radicali nelle aree di minore criticità e una semplice ottimizzazione del sistema esistente in tutte quelle aree più antiche come quelle storiche, caratterizzate da un tessuto urbano fragile e che non permette interventi radicali.

Nelle aree storiche, quindi, stiamo eseguendo i seguenti interventi:

  • pulizia del materiale sedimentato
  • restauro della murature perimetrali dei gatoli
  • adeguamento delle sezioni e delle pendenze
  • rivestimento delle pareti interne con materiali impermeabili
  • inserimento di pozzetti per le attività di ispezione e manutenzione
  • adeguamento delle bocche di scarico nei rii
  • rifacimento della rete delle acque meteoriche

Mentre nelle aree marginali è prevista un'opera di adeguamento graduale e progressiva, attraverso la realizzazione di una rete bianca per le acque meteoriche e di una rete nera per le acque usate, quest'ultime indirizzate a un impianto di depurazione, da potenziare, se esistente, o di nuova costruzione.

La nostra società realizza vasche settiche, trisettiche, condensagrassi e imhoff in PEAD ad hoc in base agli spazi presenti in cantiere talvolta anche in loco nel caso non siano trasportabili o gli spazi non permettano il passaggio dei manufatti.

L’utilizzo del polietilene in sostituzione a cls o vetroresina permette una minor manutenzione e pulizia e permette di abbattere i costi di realizzo e gli oneri in cantiere.

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci.