Abbiamo partecipato alla fiera per le tecnologie ambientali IFAT

Un’occasione di riflessione sul riciclaggio delle materie plastiche e sulla trasformazione digitale del settore

Dal 14 al 18 maggio la nostra azienda ha partecipato alla principale fiera per le Tecnologie Ambientali che si è svolta a Monaco di Baviera in Germania. Anche quest’anno i visitatori sono stati davvero numerosi; oltre ad essere aumentati del 4% rispetto al 2017 hanno rappresentato oltre 160 paesi, testimoniando l’importanza crescente della tematica riguardante lo sviluppo sostenibile.

La fiera è stata luogo di incontro e di confronto sulla gestione delle acque ma soprattutto sulle tecnologie del futuro per un ambiente pulito: pompe collegate digitalmente, contenitori di rifiuti con sensori, spazzatrici autonome e così via, il comun denominatore delle 5 giornate è stato sicuramente l’innovazione digitale. IFAT sta diventando sempre di più una piattaforma popolare per la presentazione delle innovazioni di mercato, infatti molte società che lavorano nel campo delle acque e dei reflui hanno presentato nuove soluzioni e innovazioni per un utilizzo sostenibile e responsabile delle risorse.

Per quello che ci riguarda la fiera ha rappresentato una conferma ulteriore di quanto il nostro impegno verso la sostenibilità ambientale corrisponda ad una domanda sempre più crescente anche dal consumatore finale, consapevole della necessità di smaltire i rifiuti plastici e non degradabili in modo alternativo se vogliamo salvare questa pianeta, inoltre abbiamo accresciuto la consapevolezza di quanto sia importante recuperare le risorse evitando gli sprechi, per questo motivo siamo molto attenti agli impianti per il trattamento delle acque, il recupero delle acque e il recupero energetico che noi ovviamente realizziamo e/o riadattiamo in materiale plastico.