Impianti di sollevamento idraulici: perche sono importanti?

Gli impianti di sollevamento idraulici, assieme alla lavorazione tubi pead e tubi pvc sono due settori che ci contraddistinguono. Scopriamo insieme caratteristiche ed importanza.

I primi acquedotti nati in Italia funzionavano a gravità, dal momento che le sorgenti che li alimentavano erano tutte collocate ad alta quota. Al giorno d’oggi la situazione non è cambiata, tanto è vero che qualunque sistema di rifornimento idropotabile funziona solo ed esclusivamente con l’ausilio di impianti di sollevamento.

Caratteristiche di funzionamento

Un impianto di sollevamento idraulico è una macchina che trasforma l’energia meccanica in idraulica, ed è costituita dalle pompe, i motori, i sistemi di alimentazione, le valvole, i collettori ed eventualmente dalla vasca di captazione e dai sistemi di regolazione.

Il suo utilizzo avviene in tre casi:

  • quando l’acqua si trova ad una quota inferiore rispetto al livello in cui deve essere utilizzata
  • nel caso in cui la pressione non sia sufficiente
  • quando si vuole aumentare la portata di una condotta esistente
Gli impianti di sollevamento idraulico più utilizzati sono quelli con pompe centrifughe abbinate a motori elettrici asincroni, le quali per poter funzionare devono essere piene di acqua (che funge anche da liquido di refrigeramento) ovvero dotate, all’ingresso, di una valvola di ritegno (valvola di fondo) che ne impedisce lo svuotamento. La nostra azienda si occupa di lavorazione tubi pead ed è in grado di realizzare tali impianti dalla fornitura del gruppo di pompaggio all’allestimento dello stesso all’interno di appositi pozzetti/camerette di alloggiamento. Contattaci per un preventivo o per maggiori informazioni sulle nostre lavorazioni fuori standard!